Nov 28, 2013

Gas Station at night

I like this solitary station at night, it reminds me very much some urban scenes from works of art by Edward Hopper (1882 1967), the great American realist painter




Nov 27, 2013

Le Jardin

Des milliers et des milliers d'années
            Ne sauraient suffire
                   Pour dire
     La petite seconde d'éternité
          Où tu m'as embrassé
          Où je t'ai embrassée
Un matin dans la lumiére de l'hiver
     Au parc Montsouris à Paris
                    A Paris
                 Sur la terre 
      La terre qui est un astre
                                   (Jacques Prévert)





Nov 26, 2013

Reading

Books are the quietest and most constant of friends, they are the most accessible and wisest of counselors and the most patient of teachers  
(Charles W. Eliot)


Nov 25, 2013

Weight lifting

Since II century AD, it was considered important the training as health maintenance. Claudius Galen (129 AD - 216 AD), physician of Roman Emperor Marcus Aurelius, in one of his most famous books, believed that training and medicine were integral parts of a common goal, the preservation of health. The medicine was necessary only where training failed. Claudius Galen was the first to theorize a training program to develop the strenght of the human body with particular emphasis on what it calls tension exercises, movements that favor more strengh than speed. The shape of an basic voltage exercise is weight lifting. After two thousand years, the though of Claudius Galen is still current and we can see perfom daily weight lifting exercises in every gym around the world

Già dal II secolo d.C. si riteneva importante l'allenamento come mantenimento della salute. Claudio Galeno (129 d.C. - 216 d.C.), medico dell'imperatore romano Marco Aurelio in uno dei suoi libri più famosi riteneva che allenamento e medicina fossero parti integranti di un comune obiettivo, la preservazione della salute. La medicina era necessaria solo laddove l'allenamento falliva. Claudio Galeno fu il primo a teorizzare un programma di allenamento studiato per sviluppare la forza del corpo umano dando particolare importanza a quelli che definisce esercizi di tensione, movimenti che predilicono la forza e non la rapidità. La forma basiliare di un esercizio di tensione è il sollevamento del peso. Dopo quasi duemila anni, il pensiero di Claudio Galeno è ancora attuale e possiamo vedere eseguire quotidianamente esercizi di sollevamento dei pesi in ogni palestra del mondo



Nov 22, 2013

Bernini

Blessed Ludovica Albertoni, an amazing sculpture by the Baroque artist Gian Lorenzo Bernini (1598-1680) located in the Church San Francesco a Ripa in Rome
Info: wikipedia

Beata Ludovica Albertoni, opera di Gian Lorenzo Bernini (1598-1680) custodita nella Chiesa San Francesco a Ripa, nel quartiere di Trastevere a Roma
Info: wikipedia




Nov 18, 2013

Tecnica della fotografia

La fotografia è la tecnica che permette di catturare immagini del mondo reale e di fissarle su un supporto. La parola fotografia deriva dal greco photos (luce) e graphia (scrittura), praticamente "scrivere con la luce". Gli strumenti di tale "scrittura" sono la macchina fotografica  e il recettore della luce





Macchina fotografica
E' una camera oscura (scatola oscurata con un foro stenopeico sul fronte e un piano di proiezione dell'immagine sul retro) perfezionata, dove al posto del foro c'è l'obiettivo composto da varie lenti e al posto dello schermo c'è il recettore della luce





Nelle macchine fotografiche digitali il recettore della luce è il sensore dell'immagine, cioè una piccola lastra piatta dove l'immagine viene scomposta in tanti segnali elettrici poi trasformati in un file di immagine.
Nelle macchine fotografiche tradizionali (analogiche) il recettore è la pellicola fotografica, una striscia di plastica trasparente sul quale è spalmata l'emulsione sensibile che si annerisce quando è colpita dalla luce.

Altri dispositivi della macchina fotografica sono  la messa a fuoco, l'otturatore e il diaframma.

La messa a fuoco è un congegno che fa compiere piccoli spostamenti al gruppo delle lenti dell'obiettivo, in avanti o indietro. In questo modo permette di modificare la distana tra lenti e recettore della luce fino a rendere l'immagine nitida, cioè a fuoco.

L'otturatore è un congegno meccanico che regola il tempo in cui la luce penetra nella camera oscura. tale tempo è misurato tramite una scala (scala dei tempi) uguale in tutte le macchine fotografiche ed è composta da una serie di numeri che indica frazioni di secondo: 1 = 1s (secondo),  2 = 1/2s,  4= 1/4s,  8 = 1/8s, ecc.

Il diaframma è un congegno meccanico che regola la quantità di luce che entra nella camera oscura. E' formato da lamelle disposte a iride, che formano un'apertura centrale più o meno grande.Tale quantità di luce è misurata tramite una scala (scala dei diaframmi) composta da una serie di numeri che indicano frazioni di area: f:2 è l'apertura massima, f:2,8 fa passare metà luce, f:4 un quarto di luce, f:5,6 un ottavo, f:8 un sedicesimo ecc.

Regolazione della luce
Per regolare la luce che entra nella camera oscura si agisce sul tempo di scatto e sul diaframma.
I due dispositivi lavorano abbinati secondo la regola base della fotografia: lo scarto di un tempo corrisponde allo scarto di un diaframma, in pratica la stessa quantità di luce si ottiene con più combinazioni tempo/diaframma.
In base alla combinazione scelta varia la profondità di campo, cioè la zona che risulta a fuoco.
La profondità di campo cresce al chiudersi del diaframma (f:22 massimo, f:2,8 minima)

Obiettivi
Ogni obiettivo è identificato da due sigle riportate sul frontale: la lunghezza focale (in mm) e la massima apertura del diaframma (più è minore il valore dell'apertura, più è pregiato l'obiettivo)
Obiettivo normale (50 mm), inquadra il soggetto con un angolo simile all'occhio umano
Obiettivo grandangolo (sotto i 50mm) inquadra il soggetto con una visione sempre più ampia, utile per fotografie di interni, paesaggi, ecc
- Obiettivo tele (sopra i 50mm) inquadra il soggetto offrendo una visione sempre più ingrandita, utile per avvicinare particolari architettonici, animali, ecc

Fotocamere reflex e compatte
La fotocamera reflex ha uno specchio ribaltabile inclinato a 45° rispetto al sensore immagine o alla pellicola che permette di inquadrare attraverso l'obiettivo
La fotocamera compatta non ha specchio: nelle digitali l'oculare spesso non esiste perché per inquadrare si usa lo schermo posteriore, mentre quando esiste è sfalzato rispetto all'obiettivo.


Qui di seguito qualche mio scatto durante l'anno



















Altri miei scatti anche su:
500px
Tumblr
Flickr
Google +

Nov 10, 2013

Samurai of Rome

Beautiful Samurai armor at the entrance of a nice hotel in the center of Rome




My photography also on:
- Flickr
Tumblr
500px
Facebook

Nov 3, 2013

White Silent

Sembra che, nel linguaggio dei fiori, la rosa bianca significhi silenzio
It seems that, in the language of flowers, white rose means silence