Oct 12, 2014

Garbatella

Founded on the hills which dominate "St. Paul's Basilica outside of the walls", this amazing quarter, has its name according to Roman legend, from the name given to the owner of a tavern, or according to a more scientific theory, it stems from a type of grapevine farming (leaning the grapevines against the maple and elm trees) used on the hills. The "Garbatella" quarter came into existence in 1920 as a low income area destined to house workers of the expected "industrialized zone" of Ostiense. It is characterized by small houses and apartments, divided into parcels and structured with large internal green courtyards and gardens, which were created as a meeting place for the residents, recalling the English model for a Garden City. Like a village within the city, the architects had inadvertently created a natural setting. In fact this very location has been the backdrop of numerous movies

Fondato sui colli che dominano la Basilica di San Paolo Fuori Le Mura, secondo l'immancabile leggenda romana, questo quartiere incredibile prenderebbe il nome dall'appellativo dato alla proprietaria di un'osteria o, secondo un'ipotesi più scientifca, dal tipo di coltivazione della vite ("a barbaya" oppure "a garbatella", cioè "appoggiando" le viti ad alberi di acero o olmo) in uno su detti colli. La "Garbatella" nasce nel 1920 come quartiere popolare destinato ad ospitare gli operai della prevista "zona industriale" dell'Ostiense, ed è caratterizzata da villini e palazzine divisi in lotti e strutturati, con ampi spazi verdi interni come piazze, cortili e giardini che dovevano fungere da punto di ritrovo per la popolazione riprendendo il modello inglese delle Città Giardino. Un paese all'interno della città; gli architetti, senza volerlo, avevano creato un set naturale. Infatti, fin da sempre, questo quartiere è stata la location di molti film










Flickr   500px   Tumblr   Pinterest   YouTube   Facebook   Nikon

No comments:

Post a Comment